Come scegliere le tende per interni

April 17, 2018

In questo articolo scopriremo come scegliere le tende per interni: l'accessorio che regala carattere alla casa.

 


Quando si deve curare l'arredamento di una casa il primo elemento a cui si bada generalmente è il mobilio.

 

Nell'immaginario comune infatti sono i mobili a fare la differenza in un'abitazione ma in realtà non è proprio così: ciò che conferisce maggior carattere e personalità alle stanze sono sicuramente i complementi d'arredo, ovvero quegli accessori in grado di abbellire e decorare gli ambienti.

 

I complementi d'arredo che si possono adoperare in una casa sono davvero tantissimi e spaziano tra quelli più utili a quelli invece la cui funzione e solamente decorativa.

 

Tra gli accessori più apprezzati ed utilizzati nella maggior parte delle case ci sono indubbiamente le tende.

 

Queste ultime non solo svolgono la funzione di filtrare la luce proveniente dall'esterno ma esercitano anche un'azione ornamentale. Solitamente le tende vengono collocate in prossimità di tutte le finestre della casa e variano a seconda della tipologia di stanza nella quale devono essere disposte.

 

COME SCEGLIERE LE TENDE GIUSTE A SECONDA DELLA TIPOLOGIA
Le tende presenti oggi in commercio non sono tutte uguali ma presentano delle caratteristiche differenti che le rendono adatte per diversi tipi di ambienti e di finestre.

 

Tra le tende più adoperate ci sono senz'altro le tende a pannello ossia caratterizzate da due o più pannelli che scorrono su un binario il quale può essere disposto sia al soffitto che alla parete.

 

Solitamente esse sono fissate mediante un sistema a strappo o a bottoni e possiedono una barra di metallo nella parte inferiore che ha lo scopo di mantenere la tenda dritta.

 

Molto diffuse all'interno degli uffici invece sono le tende a rullo che oggigiorno si utilizzano molto anche nelle case. Esse sono dotate di un rullo orizzontale girevole sul quale viene montata la tenda. In questo modo essa può essere arrotolata in modo rapido e semplice.

 

Le tende a pacchetto (conosciute anche come tende a palloncino) sono simili a quelle a rullo poiché si arrotolano su se stesse mediante l'utilizzo di appositi fili di comando.

 

Un tipo di tenda più semplice e lineare è senza dubbio rappresentata dalla quella a vetro. Quest'ultima si presenta come una tenda molto leggera, pratica, caratterizzata da linee essenziali senza eccessivi ghirigori e abbellimenti. Di solito le tende a vetro sono sorretta da un binario oppure da un'asta realizzata in acciaio.

 

Le tende alla veneziana sono probabilmente la tipologia più diffusa e conosciuta nel mondo dei tendaggi. Si tratta di tende caratterizzate da lamelle realizzati in diversi materiali come ad esempio la plastica, l'alluminio o il legno. Tali lamelle vengono utilizzate generalmente per filtrare la luce del sole e possono essere usate sia per l'interno che per l'esterno della casa.

 

Tra quelle più antiche ci sono invece le tende con anelli, i quali fanno perno ad un bastone che sorregge le tende.

 

Anche le mantovane costituiscono una tipologia di tende estremamente diffusa. A differenza delle altre però, le mantovane hanno solamente una funzione decorativa, di abbellimento e sono adatte per le case dallo stile ricercato.

 

SCEGLIERE LE TENDE IN BASE ALLE STANZE DELLA CASA
Scegliere la tenda che si abbini perfettamente allo stile della propria casa non è sempre semplice.

 

Di solito essa viene acquistata in base ai gusti personali e in base all'estetica ma anche la sua funzionalità non deve essere sottovalutata.

 

Le tende inoltre non vanno tutte bene per ogni tipo di ambiente e per tale ragione devono essere scelte con cura. Una delle opzioni che è possibile valutare consiste nello scegliere la tenda in base alla stanza nella quale essere dovrà essere disposta.

 

Ad esempio in cucina solitamente si utilizzano spesso le tende a pacchetto, così come nei bagni, perché sono una tipologia che si presta bene a questi tipi di ambienti.

 

Dal momento che si tratta di aree della casa in cui si trascorre la maggior parte del tempo, è opportuno in questi casi non scegliere una tenda troppo elegante o delicata che potrebbe danneggiarsi ed essere difficile da lavare.

 

Al contrario è meglio optare per tende corte e dal tessuto più resistente alle usure.

Per il salotto invece è possibile usare diversi tipi di tende dal design e dall'aspetto più raffinato.

 

Una tipologia molto sofistica è quella delle tende arricciate, le quali risultano essere estremamente di classe ma al tempo stesso sono davvero versatili. Anche le tende a pannello possono essere la soluzione ideale per il salotto, in particolar modo quando si vuole separare un'area dall'altra oppure quando si intendono coprire delle pareti.

 

Nel caso in cui invece si possedesse un salotto più rustico (ad esempio in stile country) si può decidere anche di installare delle tende a pacchetto.

Per quanto riguarda la camera da letto bisogna fare invece una scelta differente: questa

stanza della casa infatti di solito è quella in cui ci si rilassa e si trascorre la notte.

 

Per tale ragione è opportuno prediligere delle tende più spesse che non lascino entrare troppa luce.

 

Per ciò che concerne il modello, il più rinomato è quello a scorrimento ma è molto in voga anche quello a rullo.

 

Nella camera da letto dei bambini è invece consigliabile utilizzare delle tende non troppo pregiate e ricercate poiché si potrebbero rovinare: in questi casi è meglio utilizzare dei tendaggi più semplici che non siano troppo lunghi e ingombranti.

 

SCEGLIERE LE TENDE: TENERE IN CONSIDERAZIONE LO STILE DELLA CASA
Naturalmente anche lo stile dell'abitazione è estremamente importante nella scelta delle tende.

 

Chi possiede una casa in stile shabby chic ad esempio può prediligere tessuti semplice come il lino oppure il cotone e optare per fantasie floreali o a pois.

 

Per quanto riguarda i colori invece è meglio orientarsi sulle tonalità neutre come il beige, il panna, il bianco, l'avorio.

 

In una casa in stile country invece, nonostante i tessuti possano restare gli stessi, le nuance cambiano drasticamente: quelle più diffuse sono costituite da colori caldi ed avvolgenti (come ad esempio il giallo oppure l'arancione) che regalano all'ambiente un'atmosfera ospitale ed accogliente.

 

Una casa che ha uno stile moderno e contemporaneo invece può essere abbellita con tende a contrasto, dai colori neutri e delicati come il bianco e il grigio perla, oppure intensi e decisi come il tortora, il grigio scuro, il rosso.

 

Se si prediligono le fantasie, quelle geometriche (ad esempio a righe verticali) sono senz'altro l'ideale per tale stile mentre i tessuti migliori sono il raso, il cotone e la ciniglia.

 

Anche l'esposizione alla luce solare può essere decisiva nella scelta dei tendaggi: una tenda troppo spessa che non lascia filtrare la luce non è l'ideale per gli ambienti cupi in cui l'illuminazione è molto scarsa.

 

In questi casi invece è meglio scegliere delle tende dal tessuto più leggero (come ad esempio il lino), preferibilmente dal colore bianco, il quale garantisce un effetto ottico di stanza più grande e luminosa.

 

L'arredamento circostante e le pareti non devono poi essere assolutamente trascurate. Se ad esempio il salotto è arricchito da vari accessori e soprammobili è meglio non appesantirlo con un tipo di tenda troppo spessa e impegnativa poiché si andrebbe a creare un'area poco piacevole.

 

Please reload

Post in evidenza

Come scegliere le tende cucina perfette

June 12, 2018

1/1
Please reload

Categorie